Header Ads

http://www.riccardochiarionblog.blogspot.it

Polytone Mini Brute II VS Fender Hot Road 4x10

Continuo a parlare di "accessori", in realtà sappiamo bene che l'amplificatore per un chitarrista è il 50% se non di più del suono! Anche qui dopo anni sono arrivato a trovarne un amplificatore (storico) che mi soddisfa, e non me ne vogliano gli amici valvolari, ma è a transistor.



Si tratta del Polytone Mini Brute II che ha un suono caldo e lineare a partire dalle frequenze più basse fino ai suoni più acuti. Gli ultimi 10 dischi credo di averli registrati usando questo amplificatore.


Prima usavo Il Fender Hot Road 4x10 che però creava sempre dei problemi di irregolarità nel suono, soprattutto sulle frequenze basse e sugli acuti. 

Ovviamente ogni amplificatore ha un suo scopo (come le chitarre del resto) e un Fender coi coni da 10 sicuramente è più adatto in altri ambiti, almeno questo per le mie orecchie.

Un'altra cosa non da poco che mi ha veramente convinto è anche la differenza nel peso, se avessi continuato col Fender, serata dopo serata, la schiena ne avrebbe seriamente risentito..

Se vi va di condividere nei commenti le vostre esperienze.. Mi farebbe piacere conoscerle!



2 commenti:

  1. Credo negli anni'70 ho visto usare amplificatori a transistor per basso con la chitarra elettrica, più qualche effetto fuzz o wah-wah: il timbro risultava centrato sui medi anche con pick-up single coil, più adatto per il blues o jazz-rock.

    RispondiElimina
  2. Sì infatti, anche il Polytone veniva usato anche per il basso.. ciao

    RispondiElimina

Copyright Riccardo Chiarion. Powered by Blogger.